PARLAVAMO DI SOGNI? ECCO I NOSTRI STRUMENTI PER RAGGIUNGERLI.

Quello che facciamo è darti le skill che ti mancano per essere al top in funzione del traguardo che hai scelto.
Lavoriamo con te come uno scultore con il suo blocco marmoreo che si farà capolavoro!




CHIARIAMOCI PRIMA DI COMINCIARE

 
 

3 REQUISITI IMPRESCINDIBILI PER LAVORARE INSIEME A QUALSIASI LIVELLO


PROFESSIONALITA’ E COMPETENZA

Francesco Attorre è il primo medico italiano specializzato nella realizzazione del potenziale umano.

CARISMATICO E DI FIDUCIA

Medico e terapeuta specializzato sia nel trattamento degli adulti e sia in quello dei giovani

INNOVATORE

Francesco sta rivoluzionando il mondo scientifico applicando un approccio innovativo alla psicologia classica (Sistema META)

LE MIE KEYWORDS

- Volontà
- Performing skills
- Sacrificio
- No complain (lamentarsi mai)
- Hard Work
- Ambizione
- Umiltà & Coraggio
www.francescoattorre.it

LA MIA MISSION

Realizzare il tuo potenziale

PRENOTA LA TUA CONSULENZA STRATEGICA

Raccontami in dettaglio la tua storia, quanto più puoi di te e cosa vorresti raggiungere come risultato.

Concorderemo poi una consulenza telefonica personale di 60 minuti a cui seguirà l’invio al tuo indirizzo mail di un Progetto personalizzato e mirato su misura per te in termini di strategia da seguire nel presente e nel futuro, per conseguire il risultato che avremo condiviso, sottoforma di PDF e scritto direttamente da me che seguirai in modo autonomo nel tempo del tuo quotidiano.

Il costo del pacchetto STORIA (inviata a: lifecoach@francescoattorre.it) + CALL DI 60 MINUTI CON ME + PROGETTO PERSONALIZZATO META ha un valore economico di euro 1500 + Iva che propongo per alcune settimane ad euro 700 + Iva.

Nome *

Cognome *

Email *

Richiesta

Compilando il seguente form si autorizza al trattamento dei dati personali ai sensi del Codice della Privacy


LAVORA CON NOI

Se sei uno psicologo/psicoterapeuta o un coach/formatore, inviaci di seguito il tuo CV ed una mail in cui ci parli di te. Sarà nostra premura, se lo riterremo opportuno, contattarti al fine di valutare la possibilità di averti con noi nel nostro Progetto.

Nome *

Cognome *

Email *

Richiesta

Compilando il seguente form si autorizza al trattamento dei dati personali ai sensi del Codice della Privacy

SEI UN AGENTE DI COMMERCIO O UN PROCACCIATORE D’AFFARI?

Inviaci di seguito il tuo CV e valuteremo la possibilità di contattarti e offrirti l’opportunità di promuovere i nostri servizi esclusivi

Nome *

Cognome *

Email *

Richiesta

Compilando il seguente form si autorizza al trattamento dei dati personali ai sensi del Codice della Privacy


Testimonianze e storie

  • Demetrio, 49 anni – commercialista – Non è tanto l’essermi scoperto diverso, gay, a 48 anni ad avermi devastato, quanto l’essermi innamorato, poco dopo aver accettato la mia omosessualità, di un uomo bello e dannato allo stesso tempo, un uomo che viveva di relazioni omosessuali fugaci e che allo stesso tempo portava avanti una storia parallela eterosessuale alla quale mai e poi mai avrebbe rinunciato. Quell’uomo mi detestava, non provava nulla per me ed anzi la mia fisicità quasi lo ripugnava. Eppure non riuscivo a staccarlo dalla mia mente, fino a farne la mia ossessione più angosciante e per la quale un giorno decisi di farla finita. Conobbi Francesco per caso sul web. Non so cosa mi spinse a contattarlo e chiedergli di farmi dimenticare completamente questa persona che avevo imparato ad odiare anch’io. Ma Francesco va oltre qualsiasi cosa tu gli chiedi se si accorge che una magia è possibile. E così mentre mi aiutava a dimenticarlo, ha creato in un modo che non saprei mai e poi mai definire ma che mi ha letteralmente travolto i sensi e la mente, le condizioni per cui io fossi diverso agli occhi di quell’uomo, così diverso da farlo innamorare di me. Se oggi vivo la favola della mia vita, in una complicità di coppia incredibile e straordinaria, lo devo al genio di un coach che non so ancora adesso da dove sia sbucato fuori! MetaLifeCoaching Academy – Demetrio 49 – Codice TL/2016VZ
  • Ruben, 12 anni – tennista – dovevo migliorare il mio rendimento a scuola se volevo continuare a giocare a tennis e se volevo allenarmi più e più volte per puntare ai campionati regionali e nazionali. Ma soprattutto dovevo vincere i limiti del mio carattere. Non sarei mai stato forte per davvero se avessi pianto davanti alle difficoltà o se mi fossi arreso nelle piccole cose della vita quotidiana per non dover affrontare sacrifici importanti. Francesco mi ha insegnato tutto questo, mi ha insegnato a non mollare mai ed a valorizzarmi al più alto livello al di fuori dello sport, per puntare ad eccellere nello sport. Oggi sto volando così in alto che il mondo mi sembra piccolo piccolo. Una sensazione stupenda! MetaLifeCoaching Academy – Ruben, 12 – Codice 35Q/2018GM
  • Lucy, 31, ingegnere gestionale – a volte nessuno ti capisce, o nessuno vuol capirti forse perché c’è il rischio che poi gli porti un problema più grande di quello che vorrebbe sentirsi dire. E allora finisci per tenertelo dentro di te quel problema, fino ad implodere. Li avevo illusi, i miei, che il mio percorso universitario fosse perfetto, che portassi la media del 28 e che mi mancassero appena due esami per laurearmi, avendo consegnato la tesi già da qualche tempo. Non era vero niente, ma più di tanto i miei non indagavano per cui quello che dicevo loro bastava. E così quando ho visto che avevano già preparato il regalo che mi avrebbero fatto a fine percorso, e che sarebbe stato mio una settimana dopo la data di laurea che avevo dato loro come cosa sicura perché i due esami erano assai semplici e li avevo già in parte finiti con gli esoneri, mi sono sentita di morire dentro. Avevano speso ventimila euro per iscrivermi ad un Master post laurea negli Stati Uniti che sapevano essere il mio sogno. Avevano persino trovato un posto dove sarei stata ospitata per i due meravigliosi anni in cui avrei frequentato il Master. Sentirsi una nullità forse è poca cosa rispetto a come mi sono sentita io quando mia zia in segreto mi ha detto ciò che era pronto per me. Volevo farla finita. Ho provato in diversi modi ma non ci sono riuscita. Quando ho detto la verità a mia nonna facendomi giurare da lei che mai avrebbe detto una sola parola ai miei genitori, mi sono sentita liberata, ma allo stesso tempo ho fatto male anche a lei, un male che non mi perdonerò mai. Sono entrata in depressione e per due mesi nessuno capiva perché. Avevo bisogno di morire piano piano e quello era l’unico modo possibile. Se non fosse stato per un medico che un giorno mi ha mandato un  whatsapp dicendomi che qualcuno gli aveva chiesto di risolvermi un problema: avrei dovuto fare 12 esami in 8 mesi e laurearmi in tempo per il Master a Chicago, togliendomi di dosso la depressione alla velocità della luce. Non so quanto mia nonna (l’ho scoperto solo dopo) lo abbia pagato, quanto abbia investito su di me. So solo che sono oramai 5 anni che vivo negli Stati Uniti e lavoro nel posto più bello del mondo e vivo la vita che ho sempre sognato di vivere. Tutto il resto conta assai meno di zero. Quel medico era Francesco. MetaLifeCoaching Academy – Lucy, 31 – Codice 57JR/2017BQ
  • Fabio, 48 anni, medico – trovarti a combattere con una situazione impensabile un attimo prima, come un incidente e la tua immobilità forzata per quasi un anno, significa ridisegnare tutta la tua vita, vedere persone a te vicine cambiare completamente e alcune di loro andare via. Ti crolla il mondo addosso. Per me era finita. Tutto quello che avevo costruito in vent’anni sfumava in pochi istanti. Quando ho chiesto a Francesco ed al suo gruppo di darmi una mano l’ho fatto con la disperazione di chi sa che è finita ma vuole provare qualsiasi cosa possibile, anche se non potrà fargli alcuna magia. Invece a me la magia è arrivata, perché quel tempo passato immobile l’ho dedicato alla cura di me, a costruirmi nuovo e diverso come mai avevo fatto prima di allora. Quando tutto è finito e sono tornato alla normalità ho capito tante cose che prima non capivo. Ho imparato a dare valore alle persone staccandomi da chiunque non fosse in grado di farmi crescere e migliorare, al di là di qualsiasi legame affettivo ci fosse. Oggi sono una persona di successo e vivo circondato da persone vere e di successo anche loro, ciascuna in un campo diverso. Non dimenticherò mai quell’incidente, ma non per il dolore. MetaLifeCoaching Academy – Fabio, 48 – Codice 83BH/2019KC
  • Enza, 26 Ho conosciuto Francesco nel bel mezzo della mia scalata verso l'obiettivo: superare il concorso in polizia penitenziaria. Avevo già affrontato altri concorsi e sapevo quali fossero le difficoltà. Fisicamente mi sono impegnata molto raggiungendo buoni risultati ma la cosa che mi spaventava era il colloquio psicologico. Non che avessi qualcosa da nascondere eh (ahaha) ma basta un gesto o una parola sbagliata per cambiare tutto in positivo o negativo. Per questo ho deciso di affidarmi a lui in un percorso di coaching. È stato fantastico, sia per il concorso, ma anche perché mi ha fatto scoprire lati dei nostri comportamenti umani che non conoscevo. Ho imparato ad ampliare ed esporre concetti semplici in modo dettagliato e lineare, fino a curare tutta la comunicazione non verbale. Ovviamente con questa preparazione non ho potuto mancare l'obiettivo e quindi ce l'ho fatta! Grazie di tutto Francesco. Enza 26 - Codice 52Z/2019LD
  • Giulio, 59 Giulio aveva un sogno... ma non sapeva più come realizzarlo. Ci aveva provato e riprovato senza però riuscirci. Questo, fino al momento della mia chiamata, quando mi chiese ciò che ormai riteneva impossibile. Il suo desiderio più grande era recuperare il rapporto con suo figlio, dopo dodici anni di silenzio, dopo che era rimasto solo odio e rancore nel cuore del suo ragazzo per un papà che era andato via di casa per un'altra donna e con quell'altra donna si era ricostruito una nuova vita, dimenticandosi di tutto quello che c'era prima. Abbiamo fatto un contratto, e stretto un patto importante tra noi. Ho dovuto disegnare trame, inventarmi personaggi nuovi e diversi per lavorare con due persone a due mondi distanti oltre mille chilometri, aiutandoli a capire, ed incontrarsi. Alla fine non ho vinto io. Ha vinto l'amore. Questa è la mia Mission. Questa è la mia vita. Meta Life Coaching Academy – Giulio, 59 – Codice 51Z/2018LD
  • Elisa, 34 Un cancro al seno non lo assorbi così. Specie quando ti dicono che l’intervento sarà abbastanza invasivo e mutilante, e quasi non ci credi perché siamo nel 2018 e dovrebbe essere tutto più facile, mentre in realtà facile non lo è per niente. Poche settimane prima c’era da ingoiare la scoperta della dipendenza da cocaina del suo ragazzo. E pochi giorni dopo ci sarebbe stata la promozione a responsabile dell’area marketing. Troppe cose tutte insieme. Potrebbero rivelarsi deleterie. O devastanti. Sedici lunghi anni di psicoterapia e venti di medicina mi hanno dato una grande mano perché META potesse esprimere il suo potenziale. C’era da ricostruire una identità, un nuovo modello di pensiero e soprattutto un nuovo concetto di libertà. (altro…)
  • Daniel, 17 anni

    Dopo l’incidente il buio era calato su tutto. Nulla era più come prima e purtroppo non lo sarebbe potuto essere mai. Il suo corpo rispondeva a tratti, e con fatica. Perdere a 17 anni la sensibilità degli arti inferiori, la percezione delle reazioni sessuali, è qualcosa di raccapricciante. La riabilitazione era terribilmente fastidiosa e lunga e i progressi assai piccoli e lenti. Daniel non riusciva ancora ad articolare bene le parole, ma sentiva e soffriva per quei limiti che inesorabilmente ti inchiodano e ti svuotano di qualunque ragione. Ma il dolore che faceva più male era quello dei suoi genitori, obbligati ad una facciata che nulla lasciasse trasparire, mentre il male di vivere si prendeva tutto, e lo faceva in silenzio. Sono stato contattato da una zia di Daniel. Ha voluto tenessi anonimo per sempre il committente, saldandomi un supplemento sul contratto, perché mi impegnassi a non rivelare mai a nessuno della famiglia da chi fosse partito il desiderio di avermi con loro. Ho inventato un nome, una identità nuova, e sono entrato per stare accanto a Daniel, in un percorso di riabilitazione psicologica e fisica, facendo in modo mi presentasse il fisioterapista. (altro…)
  • Giuliana, laureata in legge:

    Sia il concorso di abilitazione che quello per entrare in magistratura mi avevano spossata nel corpo e nella mente. I tentativi falliti e le numerose difficoltà che via via emergevano mi avevano più volte spinta a mollare tutto, rinunciando al sogno per cui avevo scelto di cominciare il percorso universitario. Ringrazio i miei per aver contattato Francesco e per avermi regalato 9 mesi di lavoro con lui. Un Coach fuori dal comune, capace di farti superare limiti che pensavi sarebbero stati parte di te per sempre. Una grinta incredibile ed una professionalità altissima. Mi ha dato fiducia sin dal principio facendomi esprimere l’essenza vera di me. Se oggi sono nel sogno lo devo a lui, al mio Coach!  
  • Fabrizio, Amministratore unico di una S.p.A.:

    Francesco possiede doti umane straordinarie, riuscendo a leggere dentro anche cose che le parole non direbbero mai. Ha risolto conflitti familiari che per oltre venti anni hanno minato la mia serenità e non mi hanno permesso di esprimere a livello professionale il mio potenziale nella sua totalità. Non è soltanto un Coach. È un’altra parte di te, quasi un Daimon, uno Spirito Guida capace di fare uscire da te tutto il meglio, quasi fosse pura energia. Dieci mesi di esperienza imperdibile.
  • Renata, professoressa universitaria:

    Vivevo una situazione difficile, dopo la separazione e la perdita di mio figlio. Ero entrata in un profondo stato di depressione e di dipendenza dall’alcol. L’entrata di Francesco nella mia vita è stata il mio ritorno alla vita. Gli devo tutto ciò che sono adesso. Gli otto mesi di lavoro con lui hanno segnato una svolta epocale nella mia storia. Grazie di esistere, Coach!