Aiutare le persone a riprendersi la propria vita.
La mia mission.


Sono il primo LIFE coach al mondo ad essere medico, psicoterapeuta e sessuologo clinico. Da ben 15 anni il mio lavoro è letteralmente "riparare" la vita delle persone, aiutandole a risolvere i problemi e le difficoltà che la vita pone, facendo leva sul potenziale nascosto di ognuno di loro.
Tutto utilizzando un sistema da me costruito chiamato "META".

Guarda la mia biografia

Guarda il video di presentazione



Come posso esserti utile

Coaching

Posso aiutarti, attraverso un percorso professionale creato su misura per te, a raggiungere il tuo obiettivo.


Scopri di più

Performer

È possibile coinvolgermi in un evento, come presentatore, una singola performance o come personaggio attivo.


Scopri di più

Formazione

Offro servizi di formazione online e dal vivo, attraverso seminari e webinar.



Scopri di più

Medicina e psicoterapia

Da 15 anni sono medico e psicoterapeuta, aiuto le persone a superare qualsiasi ostacolo.



Scopri di più

Scopri il mio store: libri, ebook e prodotti creati da me.



Testimonianze e storie

  • Giulio, 59 Giulio aveva un sogno... ma non sapeva più come realizzarlo. Ci aveva provato e riprovato senza però riuscirci. Questo, fino al momento della mia chiamata, quando mi chiese ciò che ormai riteneva impossibile. Il suo desiderio più grande era recuperare il rapporto con suo figlio, dopo dodici anni di silenzio, dopo che era rimasto solo odio e rancore nel cuore del suo ragazzo per un papà che era andato via di casa per un'altra donna e con quell'altra donna si era ricostruito una nuova vita, dimenticandosi di tutto quello che c'era prima. Abbiamo fatto un contratto, e stretto un patto importante tra noi. Ho dovuto disegnare trame, inventarmi personaggi nuovi e diversi per lavorare con due persone a due mondi distanti oltre mille chilometri, aiutandoli a capire, ed incontrarsi. Alla fine non ho vinto io. Ha vinto l'amore. Questa è la mia Mission. Questa è la mia vita. Meta Life Coaching Academy – Giulio, 59 – Codice 51Z/2018LD
  • Elisa, 34 Un cancro al seno non lo assorbi così. Specie quando ti dicono che l’intervento sarà abbastanza invasivo e mutilante, e quasi non ci credi perché siamo nel 2018 e dovrebbe essere tutto più facile, mentre in realtà facile non lo è per niente. Poche settimane prima c’era da ingoiare la scoperta della dipendenza da cocaina del suo ragazzo. E pochi giorni dopo ci sarebbe stata la promozione a responsabile dell’area marketing. Troppe cose tutte insieme. Potrebbero rivelarsi deleterie. O devastanti. Sedici lunghi anni di psicoterapia e venti di medicina mi hanno dato una grande mano perché META potesse esprimere il suo potenziale. C’era da ricostruire una identità, un nuovo modello di pensiero e soprattutto un nuovo concetto di libertà. (altro…)
  • Daniel, 17 anni

    Dopo l’incidente il buio era calato su tutto. Nulla era più come prima e purtroppo non lo sarebbe potuto essere mai. Il suo corpo rispondeva a tratti, e con fatica. Perdere a 17 anni la sensibilità degli arti inferiori, la percezione delle reazioni sessuali, è qualcosa di raccapricciante. La riabilitazione era terribilmente fastidiosa e lunga e i progressi assai piccoli e lenti. Daniel non riusciva ancora ad articolare bene le parole, ma sentiva e soffriva per quei limiti che inesorabilmente ti inchiodano e ti svuotano di qualunque ragione. Ma il dolore che faceva più male era quello dei suoi genitori, obbligati ad una facciata che nulla lasciasse trasparire, mentre il male di vivere si prendeva tutto, e lo faceva in silenzio. Sono stato contattato da una zia di Daniel. Ha voluto tenessi anonimo per sempre il committente, saldandomi un supplemento sul contratto, perché mi impegnassi a non rivelare mai a nessuno della famiglia da chi fosse partito il desiderio di avermi con loro. Ho inventato un nome, una identità nuova, e sono entrato per stare accanto a Daniel, in un percorso di riabilitazione psicologica e fisica, facendo in modo mi presentasse il fisioterapista. (altro…)
  • Giuliana, laureata in legge:

    Sia il concorso di abilitazione che quello per entrare in magistratura mi avevano spossata nel corpo e nella mente. I tentativi falliti e le numerose difficoltà che via via emergevano mi avevano più volte spinta a mollare tutto, rinunciando al sogno per cui avevo scelto di cominciare il percorso universitario. Ringrazio i miei per aver contattato Francesco e per avermi regalato 9 mesi di lavoro con lui. Un Coach fuori dal comune, capace di farti superare limiti che pensavi sarebbero stati parte di te per sempre. Una grinta incredibile ed una professionalità altissima. Mi ha dato fiducia sin dal principio facendomi esprimere l’essenza vera di me. Se oggi sono nel sogno lo devo a lui, al mio Coach!  
  • Fabrizio, Amministratore unico di una S.p.A.:

    Francesco possiede doti umane straordinarie, riuscendo a leggere dentro anche cose che le parole non direbbero mai. Ha risolto conflitti familiari che per oltre venti anni hanno minato la mia serenità e non mi hanno permesso di esprimere a livello professionale il mio potenziale nella sua totalità. Non è soltanto un Coach. È un’altra parte di te, quasi un Daimon, uno Spirito Guida capace di fare uscire da te tutto il meglio, quasi fosse pura energia. Dieci mesi di esperienza imperdibile.
  • Renata, professoressa universitaria:

    Vivevo una situazione difficile, dopo la separazione e la perdita di mio figlio. Ero entrata in un profondo stato di depressione e di dipendenza dall’alcol. L’entrata di Francesco nella mia vita è stata il mio ritorno alla vita. Gli devo tutto ciò che sono adesso. Gli otto mesi di lavoro con lui hanno segnato una svolta epocale nella mia storia. Grazie di esistere, Coach!

Il Blog - ultimi post

12 dicembre 2018

Come vincere la timidezza

Per la verità essere timidi conserva anche il suo bel fascino. Si è sempre lì, […]
10 dicembre 2018

Chi sei tu per prenderti la mia vita? Ah, dimenticavo, sei mio padre…sei mia madre

L’ennesima tragedia, stavolta a Catania. Un padre che si porta tutti nel viaggio verso un […]
9 dicembre 2018

Alla ricerca di… cosa?

Non era la prima volta che spruzzavano nel mucchio Perché lasciare che accadesse ancora, e […]

Le mie video rubriche


Ultimi su Youtube


Speciale! La mente dell'arte



Dona, diventa un supporter!


Supporta i miei progetti donando o chiedendo il mio aiuto per realizzarli, il tuo investimento si trasformerà in quell'opera di bene che hai sempre sognato.



Scopri di più